tropea-LS-logo-550x400_c

03 – 08 Ottobre 2016

PROGRAMMA

scarica il programma

 

LUNEDI’ 03 OTTOBRE

03 Ottobre – Ore 09.30 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
Inaugurazione.
Intervengono: Elio Costa – Sindaco di Vibo Valentia, Giuseppe Condello – Presidente del Sistema Bibliotecario Vibonese, Antonio Viscomi – Vice Presidente della Giunta Regionale della Calabria, Federica Roccisano – Assessore alla Scuola, lavoro, welfare e politiche giovanili, Rosanna Barbieri – USR ambito di Vibo Valentia, Pasquale Anastasi – Dirigente Dipartimento 10 Regione Calabria, Gilberto Floriani e Maria Teresa Marzano – Direttori artistici Tropea Festival Leggere&Scrivere, Autorità locali e Dirigenti scolastici.
Inaugurazione delle mostre

03 Ottobre – Ore 10.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
La promozione della lettura in una prospettiva nazionale; patti per la lettura e Progetto 0-6 anni.
Intervengono: Romano Montroni – Presidente del Centro per il libro e la lettura, Antonio Viscomi – Vice Presidente della Giunta Regionale della Calabria, Federica Roccisano – Assessore alla Scuola, lavoro, welfare e politiche giovanili, Antonio Cavallaro – Rubbettino editore, Domenico Maduli – Presidente Publiemme, Rosanna Barbieri – USR ambito di Vibo Valentia, Raffaele Suppa – Dirigente Scolastico Liceo Classico Morelli, Pasquale Anastasi – Dirigente Dipartimento 10 Regione Calabria, Gilberto Floriani – Direttore Sistema Bibliotecario Vibonese

03 Ottobre – Ore 12.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
Franco Cardini presenta “L’ iPhone e il paradiso di Allah” (Castelvecchi, 2016). Conversa con l’autore Eleonora Cannatelli
Il titolo è uno sguardo di, e un viaggio con, un grande intellettuale fuori da tutti gli schemi, spesso imprevedibile, quasi sempre provocatorio. Le riflessioni di Cardini, anche grazie a una scrittura ironica e densa, provocano e aprono nuovi orizzonti.
Sezione “Una Regione per Leggere”

03 Ottobre – Ore 15.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala C
Ercole Cantello presenta “Dal rullante alla batteria. Sistemi d’interpretazione dei metodi” (Città del sole Edizioni, 2016) Conversano con l’autore Massimo Di Stilo e Franco Arcidiaco
Un’opera divulgativa, una guida “tra” e “dentro” quattro testi metodologici parecchio significativi dell’orizzonte batteristico, modesto incitamento alla conoscenza e all’approfondimento di tali capisaldi, ma anche, perché no, all’indagine delle origini storiche dello strumento che ambisce a padroneggiare.
Durante l’incontro ci sarà anche una performance dal vivo.
Sezione “Carta Canta”

03 Ottobre – Ore 16.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
Angelo Romeo presenta “Socialmente pericolosi. Le storie di vita dei giovani nei quartieri spagnoli di Napoli” (Mimesis Ed., 2014) Ne discutono con l’autore Francesco Verducci e Stefano Soriano
Un viaggio tra le difficoltà che affrontano i giovani di oggi per costruire il loro futuro nei quartieri ai margini della società in un mondo dove i “social” e la rete hanno reso tutto apparentemente più accessibile ed hanno alterato la realtà tanto da non permettere agli stessi giovani di distinguere i rapporti personali da quelli virtuali.
Sezione “Una Regione per Leggere”

03 Ottobre – Ore 16.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala B
Il fronte della notizia. Intervengono Arcangelo Badolati e Filippo Veltri, modera Maurizio Bonanno
Come è cambiata l’informazione in Calabria?
Filippo Veltri e Arcangelo Badolati, con alle spalle una lunga esperienza sul campo, raccontano il giornalismo nel tempo dei social e il modo in cui la comunicazione condiziona la società e il territorio: la narrazione della Calabria e il tema connesso dell’informazione descrive la complessità di una regione fuori dai luoghi comuni e dagli stereotipi.
Sezione “Calabria, Fabbrica di Cultura”

03 Ottobre – Ore 17.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
“L’eredità greca” Lectio magistralis di Glenn Most. Introduce Federica Gerace
Benché riguardasse solo il 10% dei cittadini l’idea di democrazia come oggi la conosciamo fu un’idea innovativa nata nella piazza di Atene, una città dove, accanto alla politica e alla poesia, con cui gli antichi riflettevano dei limiti della conoscenza, l’inevitabilità del fallimento, la fragilità della felicità, e quindi sopra i fini di una buona vita e su come conseguirli, sorse una terza forma di discorso individuale: la filosofia.
Sezione “Calabria, Fabbrica di Cultura”

03 Ottobre – Ore 17.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala B
Giuseppe Caridi presenta “Francesco da Paola” (Salerno, 2016) Conversa con l’autore Domenico Romano Carratelli
Vissuto per circa novant’anni durante quasi tutto il XV sec., fu asceta e taumaturgo, ma anche uomo ambizioso e determinato a raggiungere il suo obiettivo apostolico. Francesco da Paola si divise tra ferrea disciplina e frequentazione delle più importanti corti europee. Nei confronti del potere politico e religioso Francesco manifestò un ossequioso rispetto. Fu infatti un suo obiettivo quello di ricevere dai potenti l’appoggio necessario a ottenere il riconoscimento dell’Ordine dei Minimi, per poterlo poi diffondere in diversi Paesi d’Europa e in particolare in Francia, i cui sovrani in cambio della sua protezione spirituale ne assecondarono i disegni apostolici, richiedendone poi la canonizzazione alla Santa Sede.
Sezione “Una Regione per Leggere”

03 Ottobre – Ore 17.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala C
Candida Livatino presenta “Scrivere con il cuore” (Sperling e Kupfer, 2016) Conversa con l’autrice Stefania La Badessa
Lo studio della grafia è un ottimo strumento per leggere alcune sfumature del carattere del partner: è fedele? È emotivo? È un seduttore? Attraverso semplici ed efficaci lezioni l’autrice ci insegna a leggere tra le righe dell’amato o dell’amante, per scoprire qualcosa di più su di lui (o lei) interpretando piccoli ma essenziali segni nelle parole scritte a mano.
Sezione “Una Regione per Leggere”

03 Ottobre – Ore 18.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
Marco Revelli presenta “Non ti riconosco. Un viaggio eretico nell’Italia che cambia” (Einaudi, 2016) Conversa con l’autore Antonio Scuticchio
Da Torino a Lampedusa un viaggio (poco sentimentale) in Italia, fuori dai luoghi comuni e dai falsi ottimismi. Un viaggio per tappe della mente e del cuore nell’Italia del boom economico, del sogno, della decadenza, sulle tracce di città e territori conosciuti, amati, e poi, a volte, perduti.
Sezione “Una Regione per Leggere”

03 Ottobre – Ore 18.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala B
Demetrio Paolin presenta “Conforme alla gloria” (Voland, 2016). Conversa con l’autore Carla Castagna
Amburgo, 1985. Rudolf Wollmer fa il sindacalista, ha una moglie, un figlio adolescente e l’incubo di un padre scomodo, una ex SS che morendo gli ha lasciato in eredità la casa di famiglia. Deciso a sbarazzarsene subito, ritrova, tra gli oggetti del vecchio, un quadro intitolato La gloria. L’immagine è minacciosa ma nasconde un segreto ancora più terrificante.
Sezione “Una Regione per Leggere”

03 Ottobre – Ore 18.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala C
Percorsi nella memoria: Alessandro D’Alessio presenta “Un “nuovo” tetto arcaico da Sibari”
In collaborazione con l’Associazione Mnemosyne
A Sibari, nell’area archeologica di “Parco del Cavallo”, i lavori recentemente condotti per la realizzazione del nuovo sistema di emungimento dell’acqua di falda (c.d. Trincee Drenanti) hanno consentito, grazie allo scavo di una serie di saggi di limitata estensione, di acquisire una notevole quantità di dati e nuove conoscenze sul palinsesto archeologico del sito di Sybaris, Thurii e Copia.
Sezione “Calabria, Fabbrica di Cultura”

03 Ottobre – Ore 19.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
Vera Slepoj presenta “La psicologia dell’amore”(Mondadori, 2015) Conversa con l’autrice Roberto Cosentino
C’è qualcosa di strano, di paradossale, nell’amore. Per saperne di più su questa “follia”, il nuovo libro di Vera Slepoj propone una lettura che affronta la sua storia, la sua mitologia, la sua psicologia e il suo status attuale: da Platone a Casanova, da Freud alle teorie psicologiche più recenti, dall’amor cortese alle chat su Internet. Conoscere i meccanismi del cuore per vivere l’amore in modo sano.
Sezione “Una Regione per Leggere”

03 Ottobre – Ore 19.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala B
Antonello Savaglio presenta “Oltre il confessionale. Castità e peccato nella storia della Chiesa” (Carratelli editore, 2015) Conversa con l’autore don Enzo Varone
Il libro fa conoscere una storia nuova della Chiesa meridionale di età medievale e moderna dove, insieme ai santi e ai beati, convive un clero con uno stile di vita turbolento e decisamente mondano. È un passato “scomodo”, ricostruito attraverso i documenti di archivio, che presenta la vicenda umana di una schiera di secolari e regolari i quali, nonostante i divieti del Concilio di Trento e i richiami all’austerità morale delle autorità diocesane, abiurarono al voto di castità.
Sezione “Calabria, Fabbrica di Cultura”

03 Ottobre – Ore 21.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
Bobo Rondelli presenta “Ciampi ve lo faccio vedere io”
Il cantautore livornese Bobo Rondelli, sull’onda del suo momento magico che lo ha portato ad esibirsi nella Grande Mela e in un’applauditissima performance sul palco del Premio Tenco, presenta uno spettacolo tributo a Piero Ciampi, un evento imperdibile per gli estimatori di Bobo e del mai dimenticato poeta cantautore conterraneo. Due vite divise dal tempo, che spesso hanno trovato forti punti in comune, tanto che la critica si è frequentemente spesa in paragoni tra i due.
Sezione “Carta Canta”

 

MARTEDI’ 04 OTTOBRE

04 Ottobre – Ore 9.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
Fronte dell’industria: Le imprese calabresi sul Fronte Europeo. Intervengono Florindo Rubbettino, Fortunato Amarelli e Domenico Maduli. Modera l’incontro Maurizio Lovecchio
Durante il dibattito verranno presentate delle realtà industriali calabresi di successo nel contesto imprenditoriale nazionale ed europeo. Saranno narrate le storie e le esperienze di imprenditori e imprese e come esse oggi affrontano la globalizzazione e la concorrenza in un mercato unico senza confini.
Sezione “Calabria, Fabbrica di Cultura”

04 Ottobre – Ore 10.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala B
Maria D’Andrea presenta ”Insediamenti e Paesaggi dalla preistoria al tardo antico sul Monteporo”, (AdHoc ed., 2015) di Gian Piero Givigliano e Maria D’Andrea. Conversa con l’autrice Fabrizio Sudano
Il lavoro nasce nell’ambito di una ricerca avviata presso il Laboratorio di Cartografia storica (HiCal Dipartimento LISE) dell’UNICAL; raccoglie ed esamina, per la prima volta, tutti i siti archeologici conosciuti sul Monte Poro e lungo la costa, dalla preistoria al tardoantico. Lungi dall’essere definitiva la carta archeologica, esito di questo studio, si propone come strumento scientifico al servizio degli specialisti, e allo stesso tempo come catasto dei siti, utile e funzionale per l’archeologia preventiva.
Sezione “Calabria, Fabbrica di Cultura”

04 Ottobre – Ore 10.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala C
Dalla fabbrica di fuochi pirotecnici alla Mediateca comunale di Cinquefrondi. Interverranno Massimo Di Stilo, Francesco Paolo Russo e Annunziato Pugliese
Francesco Paolo Russo e Massimo Di Stilo presentano, “Catalogo dei manoscritti musicali del fondo Carlo Creazzo” di Annunziato Pugliese. Un volume dedicato ai manoscritti musicali raccolti e conservati da Carlo Creazzo, ora nella Mediateca di Cinquefrondi, dove si trovano anche preziose fonti di autori ‘napoletani’ del Sette e Ottocento, provenienti dalle biblioteche dei Caracciolo di Arena e dei Milano di San Giorgio Morgeto, che Creazzo ha recuperato in una fabbrica pirotecnica dove erano destinati ad avvolgere fuochi d’artificio.
Sezione “Calabria, Fabbrica di Cultura”

04 Ottobre – Ore 10.20 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
Saluto al Festival dalle delegazioni studentesche provenienti da Bulgaria , Spagna, Turchia, Romania e Slovacchia nell’ambito del progetto Erasmus + “Forensics and Creative Theatre dell’ IIT “G. Malafarina” di Soverato

04 Ottobre – Ore 10.30 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
La Fondazione Murmura presenta: “Diritti di libertà e doveri inderogabili”, a cura di Cesare Mirabelli e “Politica come amore nell’opera di Tony Murmura” a cura di Luigi Maria Lombardi Satriani. Modera l’incontro Maurizio Bonanno
L’intervento del prof. Mirabelli partirà dall’esame dell’art. 2 della Costituzione che proclama il riconoscimento e la garanzia dei diritti inviolabili dall’uomo e chiede anche a tutti i cittadini l’adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica economica e sociale. Ci si soffermerà poi sul rapporto tra l’art. 2 e l’art. 3.
Il Prof. Lombardi Satriani parlerà della politica come tratto caratterizzante della vita di Tony Murmura, del suo attaccamento a Vibo, alla Calabria, al Meridione: la politica come servizio alla polis e per la polis.
Sezione “Calabria, Fabbrica di Cultura”

04 Ottobre – Ore 11.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala B
Giuseppe Ferraro presenta “Il prefetto e i briganti. La Calabria e l’unificazione italiana (1861-1865)” (Mondadori, 2016) Conversa con l’autore Michele La Rocca
Il crollo del Regno delle Due Sicilie e l’unificazione italiana segnarono per le province meridionali un periodo di diffusa instabilità. Vecchie e nuove problematiche si fusero rendendo l’amministrazione di gran parte di questo territorio difficile per i primi governi italiani. La classe dirigente liberale cercò di rimediare alla diffusa instabilità e conflittualità inviando nel Mezzogiorno prefetti, funzionari, militari di origine settentrionale per rafforzare in tal modo l’unificazione appena raggiunta.
Sezione “Una Regione per Leggere”

04 Ottobre – Ore 11.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala C
Erika Maderna presenta “Le mani degli dei. Mitologie e simboli delle piante officinali nel mito greco” (Aboca Museum, 2016) Conversa con l’autrice Stefania La Badessa
In questo libro ci lasceremo condurre attraverso le leggende e gli archetipi dei fiori e delle erbe curative, scrutando dietro il codice botanico i valori sottesi. Scopriremo che alcune erbe possono essere magiche, metafisiche o addirittura filosofiche. Ognuna di esse ha una storia da raccontare e qualche enigma da sottoporci.
Sezione “Nutri-Menti”

04 Ottobre – Ore 12.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
Paolo Matthiae presenta Distruzioni, saccheggi e rinascite. Gli attacchi al patrimonio artistico dall’antichità all’Isis (Mondadori Electa, 2015) Conversa con l’autore Fabrizio Sudano
Le pagine di questo volume non contengono alcun catalogo, pur incompletissimo, delle distruzioni occorse nelle tempeste della storia, ma solo dati, parziali e imperfetti, e riflessioni, personali e forse arbitrarie, su alcune tra le tante di quelle distruzioni e su alcuni, tra i tanti, modi con cui gli uomini, da un lato, hanno provato, già in un passato lontano ma soprattutto in un passato vicino e nel presente attraverso i recuperi prodotti dall’archeologia, a far fronte ai degradi e alle perdite del patrimonio culturale e, dall’altro, si sono posti di fronte ai ritrovamenti, occasionali o ricercati, di beni del patrimonio culturale materiale andati perduti.
Sezione “Una Regione per Leggere”

04 Ottobre – Ore 12.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala B
La Calabria e il pregiudizio: lo stereotipo corre anche sul web. Giuseppe Smorto conversa con Alessandro Russo
Giuseppe Smorto, vicedirettore di Repubblica e direttore di Repubblica.it, conversa con Alessandro Russo, giornalista autore di Marchiati 2.0 (sabbiarossa, 2016), in un dialogo serrato su e della Calabrofobia. Come viene raccontata la Calabria fuori e dentro i confini regionali? Perché? Ma soprattutto: chi ha costruito il pregiudizio e chi continua ad alimentarlo? Fatti, notizie, persone e narrazioni che hanno reso lo stereotipo anticalabrese un luogo comune difficile da combattere.
Sezione “Calabria, Fabbrica di Cultura”

04 Ottobre – Ore 13.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Punto ristoro
“Pane Olio e Sottolio” a cura dell’Accademia italiana della cucina – Delegazione di Vibo Valentia, con Francesco Basile
Pane di frumento, di segale, di mais, di castagne, di patate, con olive, ‘nduja, peperoncino, finocchio…declinato in mille varianti e cotto al forno a legna, a gas, a elettricità, a vapore, al gratin, e poi condito appena con un filo d’olio e sottolio.
Seguirà degustazione.
Sezione “Nutri-Menti”

04 Ottobre – Ore 16.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
“Previsione degli eventi naturali estremi e prevedibilità del rischio”. Antonello Scalamandré conversa con Emanuela Guidoboni e Vito Teti autori del libro “Prevedibile/Imprevedibile” (Rubbettino, 2015) e con Carlo Tansi, responsabile regionale della Protezione Civile
Alluvioni, frane, terremoti, eruzioni vulcaniche hanno scritto una storia dell’Italia in cui si succedono i disastri, con perdite di vite umane, danni economici enormi e sconvolgimenti sociali, mentre nuovi tipi di rischi incombono, senza essere riusciti a limitare o evitare quelli delle società antiche. Come trattano la previsione i geologi, i geofisici, i sismologi, i meteorologi? Cosa ne pensano i filosofi, gli storici, gli antropologi?
Sezione “Calabria, Fabbrica di Cultura”

04 Ottobre – Ore 16.00 –Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala B
Domenico Dara presenta “Appunti di meccaniche Celesti”( Nutrimenti, 2016). Conversa con l’autore Caterina Villì
Domenico Dara torna nel luogo del suo fortunato esordio – Girifalco, paese reale e insieme suggestiva Macondo magnogreca – per raccontare una storia di destini sovvertiti e miracoli terreni, un’appassionante fiaba letteraria che invita a guardare la realtà oltre le comuni apparenze.
Sezione “Una Regione per Leggere” Anteprima nazionale

04 Ottobre – Ore 16.00 –Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala C
Tonino Ceravolo presenta La politica della santità: immagini, corpi, reliquie. Conversa con l’autore Antonio Cavallaro
Durante l’incontro verranno presentati “Il prepuzio di Cristo. Storia di reliquie nell’Europa cristiana e l’ebook “I compagni visibili. Presenza e culto dei santi in un’area del Mediterraneo”, entrambi editi da Rubbettino
Sezione “Una Regione per Leggere”

04 Ottobre – Ore 17.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
Amleto De Silva presenta “Degenerati” (LiberAria Editrice, 2015). Conversa con l’autore Giulia Floriani
Amleto De Silva torna con un ironico e utilissimo pamphlet in cui, con acuta leggerezza, ci regala il suo antidoto alla degenerazione: leggere il Cyrano de Bergerac e applicare il suo metodo. Essere guasconi, alzare la testa, ritornare alla guapparìa, all’aretè greca, è pratica antica ma ancora possibile, perché “la guasconeria non è preclusa a nessuno: basta soltanto volerlo”, altri uomini l’hanno fatto. Da Cyrano fino a Mario Giobbe, Roberto Bracco e Ferdinando Russo passando per Bianciardi e Kurt Vonnegut, ci viene presentata una carrellata di guappi eccellenti, uomini e intellettuali dalla scrittura forte, modelli di resistenza etica alla mediocrità, rivoluzionari.
Sezione “Una Regione per Leggere”

4 Ottobre – Ore 17.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala B
Patricia Dao presenta il libro “Storia di Anna” (Besa, 2016). Brunello Montagnese presenta “I colori della notte” (Besa) Conversa con gli autori Licia Bevilacqua 
Calabria, fine della seconda guerra mondiale. Il dramma dell’emigrazione e la sofferenza di chi è stato costretto a lasciare la propria terra delineano le atmosfere di questo romanzo di Patricia Dao che si muove fra il nero delle ombre della storia e il sole del Sud, un sole traditore, che può portarsi gli uomini all’altro mondo, sfinire i corpi, bevendoli fino all’ultima goccia. Da queste parti, a dettar legge e a vegliare sull’esistenza della gente ci sono santi e mafiosi, Dio da un lato e la ‘ndrangheta dall’altro.
Quelli di Montagnese sono racconti dalle atmosfere oniriche, che aprono squarci di surreale in contesti quotidiani: dai silenziosi messaggi contenuti in un libro alle immagini che ci fanno visita in sogno, storie che mettono al centro incontri o esperienze che rimandano al senso del destino, al legame tra futuro e passato, al confine tra la vita reale e le infinite altre esistenze possibili.
Sezione “Una Regione per Leggere”

4 Ottobre – Ore 17.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala C
Maria Joel Conocchiella presenta “Colpito. La vera storia di Tiberio Bentivoglio” di Daniela Pellicanò (Libera, 2012). Conversa con Tiberio Bentivoglio
Ci sono storie che vanno raccontate, storie che entrano nella nostra vita e ci lasciano segni, esempi di coraggio e di grande dignità umana. Una storia come tante in Calabria: quella del commerciante che deve pagare il pizzo per non avere problemi. Ma la storia, la vera storia di Tiberio Bentivoglio, è diversa. Perché lui ha detto no. Tiberio Bentivoglio ha detto no alla mafia, ha detto no al pagamento del pizzo. E questa è la sua storia, la storia di chi, come lui, sceglie di ribellarsi e di non piegare la testa.
Sezione “Una Regione per Leggere”

04 Ottobre – Ore 18.00 –Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
My name is Lu.Ca: Mario Oliverio, Pino Citrigno, Paride Leporace presentano il nuovo progetto della Calabria Film Commission. Modera Paola Bottero
Lu.Ca è la sintesi del progetto ambizioso di un Mezzogiorno che unisce, e non divide, superando i localismi e creando sinergie istituzionali, ma soprattutto culturali. Citrigno, presidente della Calabria Film Commission e Paride Leporace, direttore della Lucana Film Commission, sono stati scelti dal presidente della Regione Calabria Oliverio per tenere le redini di questa unione. Che parte dalla cultura per rilanciarla, sempre più forte, e creare una nuova narrazione cinematografica del territorio.
Sezione “Calabria, fabbrica di Cultura”

04 Ottobre – Ore 18.00 –Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala B
Carlo Sperduti presenta “Sottrazione” (Gorilla Sapiens Edizioni, 2016). Conversa con l’autore Annagioia Gaglianò
Come in un labirinto, come tra le pareti di una catacomba, come in una casa affollata di presenze e di vuoti, di cose e discorsi sospesi e di fenomeni inquietanti, in questo libro lo spazio si deforma e restringe, allestisce tranelli, sottrae scalini, nega vie di fuga. Questi 34 racconti, disposti in ordine decrescente di lunghezza, esprimono le infinite possibilità della narrativa breve e brevissima, a dimostrazione empirica del fatto che “scrivere per sottrazione è una moltiplicazione”.
Sezione “Una Regione per Leggere”

04 Ottobre – Ore 18.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala C
Sul porto di Livorno: due cantautori a confronto.
Pino Pavone presenta “La vita è dispari” (Bibenda Editore, 2016)
Nico Sambo presenta “Ognisogno” (Cappuccino records 2016)
Conversano con gli autori Caterina Simoncini e Enrico De Angelis. Ospite Peppe Fonte
Pino Pavone, storico collaboratore del livornese Piero Ciampi e autore di alcune tra le pagine più luminose della canzone d’autore presenta il suo nuovo lavoro, accompagnato dal suo “amico cantautore” Peppe Fonte; Nico Sambo, livornese, presenta il suo quarto lavoro, un viaggio immaginato e a doppio movimento: da un lato sognato e desiderato ma stavolta dall’interno della propria casa, del proprio rifugio, una Livorno amata e rifiutata al tempo stesso; dall’altro, già tutto teso, prima ancora di partire, al bisogno di tornare.
Sezione “Carta Canta”

04 Ottobre – Ore 19.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
Nuccio Ordine presenta “Classici per la vita. Una piccola biblioteca ideale” (La nave di Teseo, 2016). Introduzione di Ivano Tuselli
Attraversando i secoli insieme alle parole di poeti, romanzieri e saggisti, Nuccio Ordine ci racconta come e perché i classici hanno ancora tanto da dirci sull’arte di vivere.
Fedele ai versi di Jorge Luis Borges, Nuccio Ordine ci invita a sperimentare la stessa umile fierezza suggerendoci di leggere (e rileggere) alcune delle più belle pagine della letteratura mondiale. Dopo “L’utilità dell’inutile”, tradotto in 26 paesi, Ordine prosegue la sua battaglia per i classici, nella convinzione che un breve testo (illuminante e fuori dai sentieri battuti) possa suscitare la curiosità dei lettori e incoraggiarli a immergersi nell’intera opera.
Sezione “Una Regione per Leggere”

04 Ottobre – Ore 19.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala B
Giuseppe F. Macrì presenta “Sulle tracce di Persefone, due volte rapita” (Laruffa, 2015) Conversa con l’autore Domenico Romano Carratelli
Nel 1914, ad appena un mese dallo scoppio della Grande Guerra, fu esposto a Parigi, in una galleria privata, un capolavoro assoluto dell’arte antica, che a causa della mancanza delle mani, che sicuramente dovevano recare attributi atti ad identificarne con assoluta certezza la divinità destinataria del culto, fu denominata la “Dea in trono” (Thronende Göttingen). A conflitto bellico ampiamente in corso, la statua fu rocambolescamente acquisita dal Museo Pergamon di Berlino, dove fu esposta per la prima volta esattamente cento anni fa, il 15 dicembre del 1915. Il successo e l’ammirazione per il capolavoro furono clamorosi, ma, allo stesso tempo, proprio l’incerta identificazione e le modalità di acquisizione, scatenarono una vera e propria ridda di ipotesi sulla sua origine, tuttora contesa fra gli epigoni delle antiche colonie Magnogreche di Taranto e Locri Epizephyrii. L’inchiesta qui illustrata tenta di fare ordine nell’ingarbugliatissima vicenda, che vede addirittura profilarsi sullo sfondo possibili intrighi internazionali ed attività di spionaggio bellico, prima, e incredibili inefficienze nell’azione di recupero da parte dello Stato italiano, poi.
Sezione “Una Regione per Leggere”

04 Ottobre – Ore 21.00 –Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala C
Recital pianistico del maestro Nazzareno Carusi che eseguirà musiche di Domenico Scarlatti (7 Sonate) e Franz Liszt (tratte dal quaderno dedicato all’Italia della raccolta “Anni di pellegrinaggio”: numeri 1. Sposalizio 3. Canzonetta del Salvator Rosa 2. Il Penseroso 7. Dopo una lettura di Dante – Fantasia quasi Sonata)
Sezione “CartaCanta” Concerto

 

MERCOLEDI’ 05 OTTOBRE

05 Ottobre – Ore 09.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala B
“Narrazione e flusso di coscienza della memoria emotiva”. Uno stage curato e diretto da Cristiana Buccarelli sulla Memoria emotiva e narrazione di luoghi d’infanzia, adolescenza e prima giovinezza, con letture di Dario Costa
Nel corso dello stage si affronterà la lettura e l’analisi di brani di autori del novecento in cui è vivo l’elemento della narrazione emotiva e autobiografica fondata sul ricordo, e poi si approderà alla scrittura scrittura libera come flusso o onda di coscienza, attraverso una serie di sollecitazioni che permetteranno di seguire il fluire della nostra memoria più antica e profonda.
Sezione “Calabria, fabbrica di Cultura”

05 Ottobre – Ore 10.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
Luca Tiraboschi presenta “Winter. Ultimate Collection” (UFO, 2016). Conversa con l’autore Silvio Colloca
Finalmente raccolta tutta insieme l’introvabile miniserie a fumetti di Luca Tiraboschi diventata Cult. Immaginiamo una società perfettamente organizzata, ma nascosta in un “non luogo” inaccessibile a chiunque di noi; immaginiamo, poi, che questa società sia basata su una sorta di rapporto padrone-schiavo; immaginiamo, infine, che questa società sia gestita da LUPI!
Sezione “Calabria, fabbrica di Cultura”

05 Ottobre – Ore 10.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala B
Maurizio Paoletti presenta “Sul buono e sul cattivo uso dei bronzi di Riace” (Donzelli,2015). Conversa con l’autore Stefania Mancuso
Dopo i fumetti, le pubblicità e gli spot turistici, il successo mediatico dei Bronzi richiede di essere guardato da una nuova prospettiva. I saggi raccolti in questo volume mescolano l’ironia e le amare riflessioni su un caso di studio esemplare, proponendo qualche suggerimento sulla strada da seguire per valorizzare le due celebri statue, rarissimi originali greci in bronzo del V secolo a.C., vanto del Museo archeologico nazionale di Reggio Calabria.
Sezione “Una Regione per Leggere”

05 Ottobre – Ore 10.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala C
Anna Murmura e Fondazione Murmura presentano: La diversità è determinata dai confini?
Un libro collettivo realizzato dalla classe V C dell’anno scolastico 2015/16 dell’Istituto Vito Capialbi
I ragazzi della classe VC SU del Liceo delle scienze umane dell’ Istituto Vito Capialbi hanno espresso con questo libro la loro brillante capacità di leggere in chiave critica i fenomeni sociali in relazione agli studi affrontati a scuola nel corso degli anni; ne parlano con Anna Murmura.
Il ricavato della vendita del volume sarà interamente devoluto in beneficenza.
Sezione “Calabria, fabbrica di Cultura”

05 Ottobre – Ore 11.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
Tradurre è rinarrare? Matteo Colombo parte dal “suo” Giovane Holden di Salinger (Einaudi) per entrare nella narrativa d’oltreoceano. Conversa con il traduttore Paola Bottero
Don DeLillo, Jennifer Egan, Dave Eggers, Chuck Palahniuk, David Sedaris, Michael Chabon, Matt Sumell sono solo alcuni tra gli autori “colombizzati”, pubblicati in italiano dopo la traduzione di Matteo Colombo. Ritmi, odori, gusti e fedeltà al testo: quando tradurre significa riscrivere.
Sezione “Una Regione per Leggere”

05 Ottobre – Ore 11.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala C
Antonio Caradonio presenta “Petali di Rose” (Adda 20,13). Conversa con l’autore Simeone Scaramozzino
Rose è il nome di una donna che, nata nel 1823 in Savoia, terra di lingua francese, cambia il proprio nome e la propria vita per l’amore che nutre verso un giovane italiano, diventando Rosalia. Con quel giovane italiano, Francesco Crispi, Rose partecipa da protagonista alla più grande rivoluzione politica dell’Ottocento in Europa, il Risorgimento italiano, vivendo, unica donna, l’incredibile avventura della Spedizione dei Mille. Ma un giorno, non più amata, decide di lasciare ai figli di quella Italia che troppo presto l’aveva dimenticata la sua testimonianza e il suo sogno in un diario.
Sezione “Calabria, fabbrica di Cultura”

05 Ottobre – Ore 12.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
Marta Ottaviani presenta “Il Reis. Come Erdogan ha cambiato la Turchia” (Ed. Textus, 2016). Conversa con l’autrice Giorgio Trichilo
La metamorfosi della Turchia attraverso l’ascesa politica e la svolta autoritaria dell’attuale presidente della Repubblica, Recep Tayyip Erdoğan, il ‘Reis’ come lo chiamano i suoi sodali fin dai primi anni della militanza nei partiti islamici del Refah e del Fazilet. Un paese musulmano, ma con istituzioni laiche, alleato storico dell’Occidente e candidato all’ingresso in Unione Europea, che in appena 15 anni è diventato un modello per l’affermazione dell’Islam politico e l’esempio più di successo di regime autoritario in Medioriente.
Sezione “Una Regione per Leggere”

05 Ottobre – Ore 12.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala B
Antonio Pugliese presenta “La civiltà contadina in Calabria” (Calabria Letteraria Editrice, 2016). Conversa con l’autore Giulia Russo e Pasquale Caparra
I Nostri erano uomini ricchi di cultura e intrisi di saggezza, quella non certo dei libri o della scienza, ma dell’esperienza: e non rimandavano mai a domani quello che avrebbero potuto fare oggi. Figli della civiltà contadina che, con le mani callose, i muscoli sviluppati e le facce colorate dal sole, continuavano la loro ascesa per migliorare lo status della famiglia e principalmente investire sui figli che rappresentavano il loro futuro. Gente sana nel fisico e nell’anima.
Sezione “Calabria. Fabbrica di Cultura”

05 Ottobre – Ore 12.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala C
Alfonso Mezzotero presenta “Il patrocinio delle pubbliche amministrazioni La Difesa innanzi alle Giurisdizioni Ordinarie e Speciali” (Csa Editrice) di Alfonso Mezzotero e David Romei. Conversano con Alfonso Mezzotero Renato Rolli e Roberto Franco. Modera la conversazione Silvio Colloca.
Sezione “Una Regione per Leggere”

05 Ottobre – Ore 15.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala B
La scrittura delle donne… con una eccezione. Giovani scrittrici calabresi e uno scrittore raccontano i loro percorsi di introspezione, di chiarificazione e di ordine interno attraverso le loro opere.
Maria Concetta Preta (L’ombra di Diana), Giusy Staropoli Calafati (La terra del ritorno), Mattia Milea (Dalla Calabria alle Langhe). Daniela Rabia (Matilde), Anna Pascuzzo (Pari, dispari e donne) e l’eccezione Marco Truzzolillo, autore di “In Marocco” dialogano con Ippolita Luzzo (Dalla Pop Art alla Post Art) e Stefania Mangiardi, responsabile del blog La ragazza che annusava i libri.
In questa occasione verrà proclamato il vincitore del concorso Quel libro nel cassetto bandito dalla Fondazione Nicola Liotti di Monterosso Calabro.
Sezione “Calabria. Fabbrica di Cultura”

05 Ottobre – Ore 16.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
Davide Giacalone presenta “Sindrome calimero. Per l’Italia che corre contro quella che le sega le gambe” (Rubbettino, 2015) Conversa con l’autore Nicola D’Agostino
Se guardi l’Italia dall’esterno sembra impossibile che sia in crisi. Se la guardi dall’interno sembra impossibile che si regga in piedi. Quella che ha saputo cavalcare la globalizzazione cresce. Quella che ha praticato la lamentazione si rattrappisce. La recessione ha prodotto ristrutturazioni e ripartenze, ma anche lo schiumare di rabbie indistinte e il crescere della società gemebonda. Calimero è perdente perché si sente tale. Ma non basta la retorica, per dirsi vincenti. Né basterà una lavata. La Sindrome di Calimero va superata con la ragione.
Sezione “Una Regione per Leggere”

05 Ottobre – Ore 16.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala C
Graziano Delorda presenta “Little Olive” (Ferrari Editore, 2016) Conversa con l’autore Marisa Larosa
Dal nostro profondo sud alla nascente Swinging London, per una storia che sa di musica, pensieri seducenti, tensioni differenti e storie maledette. Un romanzo nato nel suono del rock, che prende il titolo dall’omonimo brano musicale, scritto e interpretato da James Lowe, voce della storica e rivoluzionaria band statunitense The Electric Prunes.
Sezione “Calabria. Fabbrica di Cultura”

05 Ottobre – Ore 17.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
Antonio Padellaro presenta “Il Fatto personale” (PaperFIRST, 2016). Conversa con l’autore Tonino Fortuna
Il fondatore de Il Fatto Quotidiano racconta per la prima volta la sua vita di giornalista. Dalle prime esperienze alla fondazione del Fatto e ai suoi cinque anni di direzione.
Sezione “Una Regione per Leggere”

05 Ottobre – Ore 17.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala B
Domenico Nardo presenta “A tu per tu” (Adhoc, 2016). Conversa con l’autore Francesca Galati
L’opera si compone di 44 liriche, ognuna preceduta da una breve prosa e completata da brani della Bibbia. Il Volume affronta le tematiche più scottanti e attuali: la violenza, la sofferenza, il liberalismo disumano, il rapporto con se stessi e con gli altri, il disagio giovanile, la manipolazione genetica, l’educazione, il rispetto della natura e dell’uomo, la ricerca spirituale.
Sezione “Una Regione per Leggere”

05 Ottobre – Ore 17.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala C
Giuseppe Lavorato presenta “Rosarno. Conflitti sociali e lotte politiche in un crocevia di popoli, sofferenze e speranze” (Città del sole, 2016) Conversa con l’autore Angelo De Luca
Un documento, un racconto fitto di nomi, di ritratti, di episodi che il tempo e l’incuria o la irriconoscenza umana tendono a cancellare. Ma una persona, un partito, una nazione che perdono la memoria della propria storia – o si affidano solo alla deformata narrazione dei vincitori – perdono se stessi e la propria funzione nel mondo.
Sezione “Una Regione per Leggere”

05 Ottobre – Ore 18.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
Fausto Bertinotti presenta “Sempre daccapo. Conversazione con Roberto Donadoni”, (Marcianum Press, 2014) . Conversa con l’autore Nuccio Iovine
A partire dalle principali sfide del nostro tempo, Bertinotti propone la via al socialismo nella convinzione che la politica o è un’idea di liberazione o è miseria. L’autore sostiene che il dialogo tra credenti e non credenti si fa non solo possibile, ma necessario, laddove il terreno è quello della comune lotta contro le ingiustizie e per la difesa della persona umana. In questo contesto emerge il rapporto di Fausto Bertinotti con le figure chiave della fede cristiana: Cristo e San Paolo.
Sezione “Calabria, Fabbrica di Cultura”

05 Ottobre – Ore 18.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala B
Dopo la Brexit serve più Europa? Intervengono: PierVirgilio Dastoli, Presidente Movimento Europeo; Alessandro De Salvo, Rete Modern Money Theory.  Coordina Ignazio Di Renzo, Segretario Associazione Forense Vibonese
L’esito del voto sulla Brexit ha messo in discussione il processo d’integrazione europea. L’Europa è a un bivio: i popoli potranno e sapranno decidere che direzione prendere?
Sezione “Calabria, fabbrica di Cultura”

05 Ottobre – Ore 18.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala C
Presentazione del video fotografico “Il signor Sindaco e la Città futura” di Gianfranco Ferraro. Conversano con l’autore Luca Biagi e Sandro Iovine Direttore Responsabile di FP Mag
Raccontata dai testi e dalle fotografie di Gianfranco Ferraro la storia de «Il signor Sindaco e la Città futura» potrebbe sembrare una fiaba, ma è una storia vera, quella di Domenico Lucano, Mimmo U Curdu, e delle intuizioni che lo hanno portato a realizzare una straordinaria realtà di integrazione e rinascita del comune di Riace di cui è sindaco. La sua vicenda eccezionale ha fatto sì che la rivista Fortune inserisse Mimmo Lucano come unico italiano nei primi cinquanta personaggi più influenti al mondo.
Sezione “Calabria, fabbrica di Cultura”

05 Ottobre – Ore 19.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
Gerardo Sacco presenta “Sono nessuno! Il mio lungo viaggio tra arte e vita”(Rubbettino, 2016) di Gerardo Sacco e Francesco Kostner. Conversa con gli autori Michela Felicetti
Gerardo Sacco ha deciso di raccontarsi a Francesco Kostner, una storia attraverso la quale, per la prima volta, il grande orafo mette ordine nei ricordi mostrando sorprendente capacità di analisi e efficacia comunicativa.
Sezione “Una Regione per Leggere”

05 Ottobre – Ore 19.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala B
Lodovico Festa presenta “La provvidenza rossa” (Sellerio, 2016). Conversano con l’autore Marta Petrusewicz e Massimo Veltri
Milano, autunno del 1977: l’omicidio a colpi di mitra di una giovane fioraia, militante comunista, innesca il pirotecnico romanzo di Lodovico Festa. Un giallo in piena regola sulle orme meneghine di Scerbanenco, e al contempo un’incursione nel cuore di Milano negli anni di piombo, e, ancora, un trattato minuzioso dall’interno della vasta e controversa galassia del Partito Comunista Italiano, all’apogeo della sua ascesa nel nostro panorama politico.
Sezione “Una Regione per Leggere”

05 Ottobre – Ore 19.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala C
Proiezione del documentario “Smokings” di Michele Fornasero. Conversano con il regista Silvana Costa e Rosanna Gambardella
Tutto ebbe inizio con il sito Yesmoke.com, creato dai fratelli Messina per la vendita di sigarette online. Ben presto i due fratelli arrivarono a fatturare 100 milioni di dollari l’anno. Quando ormai erano convinti di aver creato un sistema di business innovativo e legale, Philip Morris fece loro causa per concorrenza sleale, chiedendo un risarcimento di 550 milioni di dollari. Nel 2004, grazie all’appoggio del governo americano, Philip Morris riuscì a fermare il loro business. Nel 2007 fondarono in Italia Yesmoke, ma il loro modo di fare affari non piacque allo Stato italiano e i due si ritrovarono nuovamente contro il sistema.
Sezione “Calabria, Fabbrica di Cultura”

05 Ottobre – Ore 21.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
In vacanza da una vita: Irene Grandi si racconta; dalla gavetta degli esordi ai trionfi sanremesi fino al progetto musicale con Stefano Bollani; la storia e le storie dietro le canzoni di una grande protagonista del pop italiano tra leggerezza e ricerca. Conversa con l’autrice Vittorio Pio.
Sezione “CartaCanta”

 

GIOVEDI’ 06 OTTOBRE

06 Ottobre – Ore 9.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
Per un giornalismo indipendente. Lectio Magistralis di Antonio Padellaro. Introduce Giuseppe Soluri Presidente Ordine Giornalisti Calabria
Ogni giorno, anche grazie alle nuove tecnologie e alla rivoluzione operata dal web, veniamo bombardati da una moltitudine di notizie. Possiamo affermare con certezza di sentirci più informati o siamo semplicemente diventati bulimici di informazione? Forse, per recuperare il contatto con la realtà, bisogna riscoprire anche in questo settore un ritmo più lento, allontanandosi dal frastuono di fondo delle breaking news e della loro superficialità per riscoprire l’importanza dell’approfondimento, dell’informazione ragionata, indipendente, onesta.
Sezione “Calabria, Fabbrica di Cultura”

06 Ottobre – Ore 09.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala B
“Narrazione e flusso di coscienza della memoria emotiva”. Uno stage curato e diretto da Cristiana Buccarelli sulla Memoria emotiva e narrazione di luoghi d’infanzia, adolescenza e prima giovinezza, con letture di Dario Costa
Nel corso dello stage si affronterà la lettura e l’analisi di brani di autori del novecento in cui è vivo l’elemento della narrazione emotiva e autobiografica fondata sul ricordo, e poi si approderà alla scrittura scrittura libera come flusso o onda di coscienza, attraverso una serie di sollecitazioni che permetteranno di seguire il fluire della nostra memoria più antica e profonda.
Sezione “Calabria, Fabbrica di Cultura”

06 Ottobre – Ore 09.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala C
Percorsi nella memoria: Marilena Morabito e Fabrizio Sudano presentano il catalogo della mostra “L’Arte di Nutrire” di cui sono curatori. In collaborazione con Associazione Mnemosyne
Sezione “Una Regione per Leggere”

06 Ottobre – Ore 10.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala B
Giovanni Cavazzuti presenta “Poesie del taschino” (Pellegrini Editore, 2016) Conversa con l’autore Barbara Citton
La raccolta “Poesie del taschino” si forma nel corso degli anni, là dove l’autore sceglie di vivere. Le settantadue poesie sono il frutto del rapporto con i luoghi in cui si trova: Milano, Firenze, Tropea, Parghelia non sono altro che la progressione della sua espressione poetica e di vita.
Sezione “Una Regione per Leggere”

06 Ottobre – Ore 11.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
Il fronte della lettura. Intervengono Mimmo Gangemi e Gioacchino Criaco. Modera Vittorio Cappelli
Appuntamento dedicato ai ricordi, alle suggestioni ed ai sogni realizzati e da realizzare dai protagonisti di storie e racconti dal Fronte. La Lettura, il romanzo ed il racconto per dare speranza e voce ad un Sud che vale e che deve sapersi raccontare.
Sezione “Calabria, Fabbrica di Cultura”

06 Ottobre – Ore 11.00 –Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala B
Spartaco Pupo presenta “David Hume, Libertà e moderazione. Scritti politici” (Rubbettino 2016). Conversa con l’autore Manuel Grillo
Gli scritti politici di David Hume, raccolti in questa prima edizione italiana integrale e completa, sollevano questioni scomode, difficilmente collocabili nelle classificazioni canoniche della storiografia moderna e contemporanea, che ha sin qui delineato dello Hume politico un’immagine di pensatore ambiguo, indecifrabile, persino “inquietante”..
Sezione “Calabria, Fabbrica di Cultura”

06 Ottobre – Ore 11.00 –Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala C
Dario Costa accompagnato dal pianista Emilio Aversano presenta La Fantarca, da un’opera di Giuseppe Berto. Introduce Antonia Berto
La fantarca è la storia dell’ultimo contingente di “terroni” che dai paesi del comprensorio tra Vibo Valentia e Capo Vaticano vengono spediti su Saturno a bordo dell’astronave Speranza nr. 5, comandata dal capitano don Ciccio Torchiaro. Un viaggio nello spazio, ma anche nel tempo e nelle piccolezze grottesche e amare dell’umanità, una favola sorprendente che, dietro al tono scanzonato e sorridente, mette in ridicolo le assurdità che la miope superbia dell’uomo è in grado di generare: oggi come cinquant’anni fa.
Sezione “CartaCanta” produzione originale

06 Ottobre – Ore 11.30 – I. I. S. Morelli-Colao – Liceo Artistico – Vibo Valentia
Luca Tiraboschi presenta “Winter. Ultimate Collection” (UFO, 2016). Conversano con l’autore Giancarlo Staropoli e Chiara Marasco
Finalmente raccolta tutta insieme l’introvabile miniserie a fumetti di Luca Tiraboschi diventata Cult. Immaginiamo una società perfettamente organizzata, ma nascosta in un “non luogo” inaccessibile a chiunque di noi; immaginiamo, poi, che questa società sia basata su una sorta di rapporto padrone-schiavo; immaginiamo, infine, che questa società sia gestita da LUPI!
Sezione “Calabria, fabbrica di Cultura”

06 Ottobre – Ore 12.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
Emilio Casalini presenta “Rifondata sulla bellezza, viaggi, racconti e visioni alla ricerca dell’identità celata” (Spino Editore) Conversa con l’autore Patricia Dao
Questo libro è un viaggio, iniziato con un ebook, nato dal desiderio di capire perché l’Italia non sfrutta le grandi possibilità che ha.
Un viaggio attraverso i racconti di Paesi lontani, per capire quanto poca sia la distanza tra noi e loro. Tante piccole inchieste, fatte per capire perché il sistema-Italia non funzioni come potrebbe. Tante storie di speranza, quelle di chi prova a vincere in condizioni estreme e ci riesce. Ed infine un pò di idee su come si potrebbe migliorare insieme, perché questo libro riguarda tutti, perché gli attori in gioco siamo noi.
Sezione “Una Regione per Leggere”

06 Ottobre – Ore 12.00 –Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala B
Tommaso Pincio presenta “Scrissi d’arte” (L’orma, 2015) Giap Parini presenta “Robert A. Nisbet- Sociologia e arte” (Mimesis, 2016) I due autori conversano con Simone Tosoni
“Scrissi d’arte” è una selezione di testi critici in ordine cronologico, affiancati da capitoli autobiografici che ne illustrano il contesto e svelano i retroscena, aiutando il lettore a comprenderne il background e il senso: l’arte degli altri diventa un’occasione per raccontare se stessi e un tentativo di comprendere il carattere della propria generazione e quella di una Roma – e di un’Italia –  colta a un tornante decisivo della sua vicenda recente.
“Sociologia e arte” propone la traduzione di un articolo di Robert Nisbet, apparso nel 1962, “Sociology as an Art Form”. La creatività e l’indole artistica, apparentemente così lontane dalla ricerca nelle scienze sociali in generale, e nella sociologia in particolare, sono fondamentali e al tempo stesso oscurate. Il testo, quindi, rappresenta la prima elaborazione compiuta di un lavoro di riflessione teorica che tiene l’autore impegnato per oltre un ventennio ed è da inquadrare nel contesto intellettuale che, nella seconda metà del Novecento, avanza critiche fondamentali alle grandi teorizzazioni e al cosiddetto empirismo astratto.
Sezione “Calabria, Fabbrica di Cultura”

06 Ottobre – Ore 13.00 –Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Punto ristoro
“’Pasta chìna: il piatto principe della cucina calabrese” a cura dell’Accademia della cucina Italia – Delegazione di Vibo Valentia
Il pasto delle feste comandate, un trionfo di prelibatezze – polpettine rigorosamente fritte, immerse nel sugo di pomodoro semplice, uova sode, soppressata, provola – con cui condire la pasta da cuocere appena al forno per ottenere una croccante doratura. Ma quante varianti esistono?
Seguirà degustazione.
Sezione “Nutri-menti”

06 Ottobre – Ore 16.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
Anna Mallamo presenta “Lezioni di tango” (Città del Sole Edizioni, 2010) e Nicola Viceconti presenta “Cumparsita” (Rapsodia, 2010). Conversa con gli autori Francesco Nicolino
I due autori offrono la loro diversa visione e interpretazione del tango. Da una parte Anna Mallamo ci introduce nell’universo del tango attraverso le sue regole e le sue convenzioni, con uno stile ironico e appassionato, a metà tra diario intimo e bozzetto sociale. Dall’altra parte Nicola Viceconti mostra il alto sociale del tango; attraverso il tango gli emigrati italiani in Argentina iniziano a costituire le prime comunità italo-argentine, fondando un sistema di simboli e prodotti culturali universalmente riconosciuti. Il tango è qui inquadrato nella sua dimensione sociale di aggregazione e portavoce dei bisogni della collettività.
Durante l’incontro è prevista l’esibizione dei ballerini Eva Petruzzi e Francesco Panei.
Sezione “Carta Canta”

06 Ottobre – Ore 16.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala B
Pier Luigi Luisi presenta “Vita e natura, una visione sistemica” di Fritjof Capra e Pier Luigi Luisi (Aboca) Conversa con l’autore Eleonora Cannatelli
Esplorando a 360° la storia e le diverse discipline scientifiche, gli autori analizzano la comparsa di termini chiave come autopoiesi, strutture dissipative, social network e la comprensione sistemica dell’evoluzione.
Sezione “Una Regione per leggere”

06 Ottobre – Ore 16.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala C
Percorsi nella memoria: Mariangela Preta presenta “Recenti acquisizioni archeologiche al Castello di Bivona”. In collaborazione con Associazione Mnemosyne
Il castello di Bivona si trova a breve distanza dalla linea costiera, lungo il margine di una vasta proprietà agricola lambita dalla intensa urbanizzazione dell’area industriali di porto Salvo. Le recenti indagini archeologiche hanno riportato alla luce alcune fasi di rifacimento del cortile interno, che venne suddiviso in piccoli magazzini, probabilmente ad uso di stoccaggio del prodotto ottenuto durante la lavorazione della cannamele.
Sezione “Calabria, Fabbrica di Cultura”

06 Ottobre – Ore 17.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
Piero Badaloni presenta “In nome di Dio e della patria. I bambini rubati dal regime franchista” (Castelvecchi, 2014). Introduce Alessandro Russo. Conversa con l’autore Raffaele Suppa
Durante la dittatura, su suggerimento dello psichiatra Vallejo Najera, i bambini venivano sottratti alle madri per evitare che prendessero da loro “il virus del marxismo” ed affidati a coppie compiacenti al regime. Il tutto avveniva con una stretta complicità dei rappresentanti ecclesiastici; le madri, una volta partorito, venivano fucilate. Alla fine del regime, i franchisti hanno imposto una legge di amnistia, una sorta di patto dell’oblio di 40 anni di dittatura: solo nel 2007 il governo Zapatero ha cercato di recuperare la memoria storica
Sezione “Una Regione per Leggere”

06 Ottobre – Ore 17.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala B
Carlo Vulpio presenta “L’Italia nascosta” (Skira, 2016) Conversa con l’autore Gilberto Floriani
Carlo Vulpio è andato a cercare l’Italia nascosta, e così ha intitolato il suo libro, dedicato a trenta bellezze del nostro Paese, opere d’arte, capolavori e luoghi poco noti, dimenticati, trascurati, non visitati e perciò, automaticamente, “minori”, sebbene questo aggettivo al massimo possa adattarsi alle piccole dimensioni di alcuni dei tesori scovati dall’autore.
Sezione “Una Regione per Leggere”

06 Ottobre – Ore 17.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala C
Fabio Canino presenta “Rainbow Republic. Romanzo distopico gay” (Mondadori, 2016). Conversa con l’autore Francesco Lena
Una satira pungente e divertente del mondo omosessuale, ma soprattutto un inno all’amore e ai suoi tanti e diversi colori, che, in queste pagine trovano tutti – dal rosa Barbie al rosso Prada – il loro modo di risplendere. Nessuno escluso.
Sezione “Una Regione per Leggere”

06 Ottobre – Ore 18.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
Piergiorgio Odifreddi presenta “Dizionario della stupidità” (Rizzoli, 2016). Conversa con l’autore Anna Mallamo
Infinito è il numero degli stolti” scrisse un traduttore dell'”Ecclesiaste” fraintendendo il testo originale. E dimostrando di essere lui stesso uno stolto. Fu poi Einstein che, nel riprendere il medesimo concetto, affermò: “Due cose sono infinite, l’universo e la stupidità umana, ma sull’universo ho ancora dei dubbi”. C’è dunque un punto su cui il pensiero religioso e quello scientifico concordano: come dimostra l’esperienza quotidiana di ciascuno di noi, la stupidità – ovvero l’incapacità di interpretare lucidamente la realtà, e di reagire in maniera adeguata alle diverse evenienze – è comunissima e pervade ogni ambito, dalla filosofia alla finanza, dall’amore alla pubblicità. Per difendersi da questo pericoloso fenomeno, occorre riconoscerlo tempestivamente e saperlo classificare.
Sezione “Una Regione per Leggere”

06 Ottobre – Ore 18.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala B
Ferdinando Scianna presenta “Obiettivo ambiguo” (Contrasto, 2015). Conversa con l’autore Carlo Bordone
“Obiettivo ambiguo” raccoglie i testi scritti da Ferdinando Scianna per riviste e quotidiani in oltre vent’anni di riflessione intorno alla fotografia e ai suoi protagonisti. Nel tempo, è diventato a suo modo un classico, un raro esempio di osservazione attiva nei confronti di autori, progetti editoriali, mostre, consuetudini e teorie nel campo della fotografia. Con l’aggiunta di nuovi testi e di un apparato iconografico, dopo quindici anni “Obiettivo ambiguo” torna in libreria: lo sguardo di Scianna, lucido e insieme partecipe, fa di questo libro uno strumento per conoscere e utilizzare sempre meglio il linguaggio fotografico e la sua sintassi e, nello stesso tempo, offre al lettore una galleria di personaggi memorabili – da Cartier-Bresson ad Avedon, da Giacomelli a Diane Arbus e Sebastiao Salgado -, restituiti in tutta la loro affascinante umanità.
Sezione “Una Regione per Leggere”

06 Ottobre – Ore 18.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala C
Nando Mainardi presenta “La magnifica illusione. Giorgio Gaber e gli anni ’70” (Vololibero, 2016) Conversa con l’autore Paolo Bassotti. Interventi di Scarda, Dario Costa e Paolo Cutuli
Nel 1970 Giorgio Gaber abbandona il mercato discografico e la televisione per dedicarsi al teatro: è l’anno de Il Signor G. È l’inizio di una fase totalmente nuova, in cui il cantautore milanese sceglie di confrontarsi attraverso i suoi spettacoli con il pubblico – costituito in gran parte dai giovani protagonisti del Sessantotto – sulla possibilità effettivamente di cambiare il mondo.
Sezione “Carta Canta”

06 Ottobre – Ore 19.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
Nicola Gratteri conversa con Paola Bottero
La partita tra Stato e mafia è in pareggio, tra burocrati incensurati che gestiscono la cosa pubblica con metodo mafioso e una politica debole che non ha la forza e la preparazione tecnico-giuridica per affrontare il problema. Dialogo a tutto tondo con il procuratore di Catanzaro a quasi sei mesi dalla sua nomina.
Sezione “Una Regione per Leggere”

06 Ottobre – Ore 19.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala B
Il fronte dell’abitare. Intervengono Enrico Garlaschelli, filosofo e scrittore, e Roberto Bianchi, architetto. Modera l’incontro Vittorio Cappelli
Filosofia ed architettura si incontrano nella esigenza condivisa di richiamare l’uomo alla responsabilità di abitare il mondo. Superando le scorie di una lunga stagione vissuta nell’ubriacatura del marketing e dell’intrattenimento, l’incontro tra un filosofo e un architetto intende mostrare una nuova strada sul “Fronte” che viene guardata con sempre maggiore attenzione.
Sezione “Calabria, Fabbrica di Cultura”

06 Ottobre – Ore 19.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala C
Presentazione del documentario “The Black Sheep” di Antonio Martino. Conversano con il regista Silvana Costa e Rosanna Gambardella
Ausman, ha combattuto per la rivoluzione libica, convinto di battersi per la libertà e la democrazia. Niente è andato come lui pensava: la violenza e l’estremismo religioso dilagano sempre più. Oggi si sente uno straniero nel suo paese. In quale mo(n)do potrà trovare un senso d’appartenenza?
Sezione “Calabria, Fabbrica di Cultura”

06 Ottobre – Ore 21.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
Guido Catalano presenta “D’Amore si muore ma io no” (Rizzoli, 2016)
Raccontare un amore che nasce è quasi impossibile. Perché quando quel misto di fragilità, gioia e speranza ci invade, le parole mancano. Quasi sempre. Nel suo primo romanzo, Guido Catalano compie un piccolo miracolo: scrivendo la storia tenera e stralunata tra l’ultimo dei poeti e un’incantevole aracnologa ci fa emozionare, commuovere e divertire. E riconoscere, una volta per tutte, quanto è bello scoprirei ridicoli, se è per amore.
Sezione “Una Regione per Leggere” spettacolo

 

VENERDI’ 07 OTTOBRE

07 Ottobre – Ore 10.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
Deserti e abbandoni. Giorgio Vasta, autore di “Absolutely nothing. Storie e sparizioni nei deserti” (Quodlibet, 2016) e Vito Teti, autore de “Il senso dei luoghi” (Donzelli, 2004) conversano con Francesca Viscone
Che cosa accade ai luoghi – e alle nostre esistenze – quando le persone che li hanno abitati (che ci hanno abitati) se ne vanno via? Contro ogni apparenza, i luoghi abbandonati non muoiono mai. Che si tratti di deserti americani segnati da luce accecante, polvere, ghost town e altre reliquie dell’abbandono di California, Arizona, Nevada, New Mexico, Texas e Louisiana, o di case capanne e grotte, alberi sabbie e pietre, acqua nuvole e vento di paesi abbandonati di Calabria, si solidificano nella dimensione della memoria di coloro che vi abitavano, fino a costituire un irriducibile elemento di identità.
Sezione “Una Regione per Leggere”

07 Ottobre – Ore 10.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala B
Francesca Sanzo presenta “102 chili sull’anima. La storia di una donna e della sua muta per uscire dall’obesità” (Giraldi Editore, 2015). Conversa con Giovanni Caldara
Francesca Sanzo nel 2013 intraprende una dieta per perdere 40 chili e passare dall’essere una persona gravemente obesa a rientrare nel corpo che si sente addosso. Il suo percorso è una vera e propria muta, perché per perdere molti chili bisogna prima di tutto capire perché si è arrivati a indossarne tanti. Questo libro non è un manuale di dieta ma il racconto di un processo di evoluzione, di una muta per volersi bene, per riflettere su quello che si è inceppato e provare a trovare una strada nuova, anche attraverso la narrazione.
Sezione “Calabria, Fabbrica di Cultura”

07 Ottobre – Ore 10.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala C
Antonio Tripodi presenta “Sulle arti in Calabria. Dizionario biografico e documentario su artisti e opere d’arte” (Adhoc 2016) Conversa con l’autore Foca Accetta
Suddivisi per settori sono presentati gli artisti noti e poco noti, ed in parte sconosciuti, operanti in Calabria nei secoli dal XVI al XX.
Il volume è il risultato di un quarantennio di ricerche negli archivi civili (statali e comunali) ed ecclesiastici (diocesani e parrocchiali) della Calabria, e di osservazioni nelle chiese ed in altre raccolte.
Sezione “Una Regione per Leggere”

07 Ottobre – Ore 10.00 – Casa Circondariale – Vibo Valentia  
Paolo Cutuli presenta “Briciole di Teatro”
Lo spettacolo “Briciole di Teatro” ha come argomento l’amore visto da diversi punti di vista (amore per Dio, amore infantile, amore fraterno, amore cinico, amore omosessuale, amore surreale ecc.). Paolo Cutuli è solo in scena e durante la carrellata di monologhi esegue cambi di costume a vista in base al personaggio da interpretare.
Sezione “Carta Canta”

07 Ottobre – Ore 11.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
Lou Palanca presenta “Ti ho vista che ridevi” (Rubbettino, 2015). Caterina Ferro conversa con gli autori del collettivo Lou Palanca
Un romanzo corale, nel quale ciascun personaggio attraversa la propria solitudine scoprendo il senso della sua vicenda nella relazione con l’altro. Come scrive Carlo Petrini nella prefazione: sono sempre gli altri che ci salvano.
Sezione “Una Regione per Leggere”

07 Ottobre – Ore 11.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala B
Nicola Mirenzi presenta “Pasolini contro Pasolini” (Lindau 2016). Conversa con l’autore Giovanni Iaquinta
Da quel novembre del 1975 in cui fu ucciso, Pier Paolo Pasolini si è trasformato in un fantasma che si aggira per l’Italia. Da morto, lo scrittore friulano è stato usato da tutti: la destra, la sinistra, i cattolici, gli estremisti, i giustizialisti, i complottisti e i militanti della decrescita felice. Ognuno prende la parte che più gli fa comodo e butta via il resto. È stato detto che Pasolini ha previsto ogni cosa e oggi le sue analisi sono vissute come profezie, ma le sue parole scivolano sulla superficie delle nostre coscienze come balsami.
Sezione “Calabria, Fabbrica di Cultura”

07 Ottobre – Ore 12.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
Sulla Riforma Costituzionale – Workshop col vicepresidente della Camera dei Deputati Roberto Giachetti, il Consigliere della Corte di Cassazione Giuseppe Cricenti e gli studenti delle ultime classi dei Licei di Vibo Valentia. Modera l’incontro Silvio Colloca
Per quanto si propongano di essere pacati e cerchino di mostrarsi riflessivi, gli appelli da parte di favorevoli e contrari alla Riforma Costituzionale finiscono con tracciare scorciatoie eccessivamente semplificanti. Ognuno è libero di scegliere se essere a favore o contro; occorre discutere, nel caso si avverta il rischio di scelte davvero pregiudizievoli per la vita costituzionale del Paese, della cui gravità magari i “non tecnici” non avvertono tutto il peso, ma devono essere questioni gravi e specifiche, chiaramente argomentate sul fondamento della violazione dei principi costituzionali e non sulla base di posizioni preconcette.
Sezione “Una Regione per Leggere”

07 Ottobre – Ore 12.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala B
Enrico Smeraldi presenta “Brevi lezioni di psichiatria. Fatti e luoghi della mente”(Imprimatur, 2016). Conversa con l’autore Antonella Cuzzola
Spesso i pazienti che si rivolgono a uno psichiatra non sanno quasi nulla del disturbo che li ha spinti a chiedere aiuto e tanto meno si rendono conto delle eventuali terapie proposte. Da qui l’idea di presentare i temi di maggior interesse per un pubblico non specializzato, in modo comprensibile e non equivoco. Ed ecco, quindi, brevi lezioni di psichiatria sulla schizofrenia, sui disturbi psicotici e sui disturbi dell’umore intesi sia come fenomeno depressivo sia come disturbo bipolare, e poi lezioni ad hoc per illustrare il fenomeno dell’ossessione e del panico con le loro conseguenze dal punto di vista comportamentale.
Sezione “Una Regione per Leggere”

07 Ottobre – Ore 15.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
Michele D’Ignazio presenta “Pacunaímba. L’avventuroso viaggio di Santo Emanuele”(Rizzoli, 2016). Introduce l’incontro Katia Rosi
Santo Emanuele è il giovane aiutante del sindaco di Lancastre, un tipo eccentrico e truffaldino. Le elezioni sono imminenti, il paese è in subbuglio e, per essere rieletto, il primo cittadino ha bisogno del voto di un lontano parente di Santo Emanuele, disperso da anni nel grande Brasile. Con la testa che torna sempre alla dolcissima collega Mara, l’ingenuo e sprovveduto impiegato si imbarca in un avventuroso viaggio all’insegna della meraviglia. Tra gli imponenti alberi del mato, le baracche di lamiera delle favelas e i bambini che giocano nel diluvio, il Brasile si rivela uno specchio magico che riflette di Santo Emanuele un’immagine nuova e molto diversa quella che lui ha sempre visto.
Sezione “Calabria, Fabbrica di Cultura”

07 Ottobre – Ore 16.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
Stefano Liberti presenta “I signori del cibo. Viaggio nell’industria alimentare che sta distruggendo il pianeta” (Minimum fax, 2016). Conversa con l’autore Francesco Lena
Secondo previsioni dell’Onu, nel 2050 saremo 9 miliardi di persone sulla Terra: come ci sfameremo, se le risorse alimentari sono sempre più scarse, e la popolazione di paesi iperpopolati come la Cina sta repentinamente cambiando abitudini alimentari? La finanza globale e le multinazionali del cibo hanno fiutato l’affare: l’overpopulation business.
Sezione “Una Regione per Leggere”

07 Ottobre – Ore 16.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala B
Silvia Rizzello presenta “Riso Fuori Sede” (Kurumuny Editore, 2016). Conversa con l’autrice Annagioia Gaglianò
È un libro, che nasce da un’indagine giornalistica in un confronto tra passato e presente, con un fermo immagine sulla Bari degli anni ’90 dei fuorisede stranieri quale esempio positivo di interculturalità d’avanguardia (anche rispetto ad oggi) alla vigilia dell’arrivo dei 20 mila albanesi.
L’opera è a metà strada tra il giornalismo narrativo e una novella moderna e oltre all’italiano ci sono passaggi in altre lingue quali: francese, spagnolo, arabo, greco e dialetto ivoriano: yacouba.
Sezione “Una Regione per Leggere”

07 Ottobre – Ore 16.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala C
Alessandro Targhetta presenta “Sensibilità al glutine. Nuove conoscenze e possibilità di cura” (Il punto d’incontro, 2016). Conversa con l’autore Stefania La Badessa
L’intolleranza alimentare al glutine che, oltre ai disturbi intestinali classici provoca tutta una serie di problematiche extraintestinali, come sonnolenza, mal di testa, depressione, stanchezza cronica e vari tipi di disturbi cutanei. Alessandro Targhetta spiega in dettaglio che cos’è la sensibilità al glutine, come si manifesta e quali sono gli strumenti diagnostici attualmente a disposizione.
Sezione “Nutri-Menti”

07 Ottobre – Ore 17.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
Marco Tardelli e Sara Tardelli presentano “Tutto o niente. La mia storia” (Mondadori, 2016). Conversa con gli autori Andrea Pavan
A più di trent’anni dall’urlo di Madrid, Marco Tardelli racconta senza reticenze alla figlia Sara la sua storia, nata da una passione assoluta e totalizzante come il primo amore, che nessun ostacolo, nessun rifiuto, è mai riuscito a spegnere: il calcio. L’infanzia passata tra i monti della Garfagnana e la periferia di Pisa, le prime partite all’oratorio di padre Bianchi, che alimenta il suo sogno, contrastato invece dai genitori; i soldi guadagnati durante le vacanze estive come cameriere e i deludenti provini per club di serie A, finiti tutti allo stesso modo. “Tutto o niente” è anche e soprattutto la storia dell’uomo Tardelli, «nato alla buona», di natura ribelle e con un «cromosoma contadino», delle sue molte e diverse amicizie, degli indimenticabili incontri con campioni e colleghi ma anche con ristoratori e taxisti, e dei turbolenti ma inossidabili rapporti con i figli, Sara e Nicola, e le donne della sua vita.
Sezione “Una Regione per Leggere”

07 Ottobre – Ore 17.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala B
Lorenzo Capellini presenta “Veneto barbaro di muschi e nebbie” (Minerva Edizioni, 2016). Conversano con l’autore Luciana Restuccia e Silvio Perrella
“Dall’amicizia trae origine questo libro, dall’amicizia tra Goffredo Parise e il fotografo Lorenzo Capellini, dalla loro frequentazione e dal loro affiatamento, dalle loro escursioni attraverso i luoghi della memoria della ‘patria Veneto’ . È così che nasce questo originale reportage assemblato a quattro mani che rappresenta un’equilibrata fusione di immagini e letteratura, di scatti carpiti durante i vagabondaggi per le valli e le illustrazioni letterarie composte in presa diretta dallo scrittore vicentino.
Sezione “Calabria, Fabbrica di Cultura”

07 Ottobre – Ore 17.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala C
Stefano Zenni presenta “Che razza di musica. Jazz, blues, soul e le trappole del colore” (EDT, 2016). Conversa con l’autore Alessandro Besselva Averame
Esiste una “musica nera”? E quale sarebbe la sua differenza rispetto a quella “bianca”? Sappiamo riconoscere un cantante africano americano al solo ascolto? Siamo abituati a pensare che la musica possa avere un carattere razziale, etnico o un “colore”, e se vediamo un musicista nero statunitense immaginiamo che sappia swingare con più naturalezza di un bianco, o che intonerà le blue notes con sottigliezze inaccessibili a un europeo e le caricherà di un feeling, di un soul inimitabile. Ma tutto questo ha un fondamento scientifico, storico o culturale? Stefano Zenni affronta per la prima volta in campo aperto una materia così delicata, smontando con argomenti brillanti e aggiornati i molti pregiudizi che non solo infestano il discorso degli appassionati, ma trovano ancora ampio spazio nella critica musicale.
Sezione “Carta Canta”

07 Ottobre – Ore 18.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
Edoardo Boncinelli presenta “Tempo delle cose, tempo della vita, tempo dell’anima” (Laterza, 2006). Conversa con l’autore Domenico Sorace
Qual è la natura del tempo? È ciclico o lineare? Perché scorre sempre nella stessa direzione? E che cosa vuol dire che scorre? Potrebbe esistere indipendentemente dalla memoria? Qual è il rapporto fra il tempo e la consapevolezza del suo scorrere? Fisico per formazione e biologo per professione, Boncinelli ci accompagna con scrittura leggera in un entusiasmante viaggio tra le facce del tempo.
Sezione “Una Regione per Leggere”

07 Ottobre – Ore 18.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala B
Italo Cucci presenta “Ferrari segreto. Il mito americano” (Minerva edizioni, 2015) Conversa con l’autore Maurizio Insardà
Un ritratto diverso, intimo e segreto dell’ingegnere, tracciato dalla penna di Italo Cucci e dalle foto d’autore di Walter Breveglieri. Un Ferrari inedito come mai l’abbiamo letto e che vale la pena di incontrare.
Sezione “Calabria, Fabbrica di Cultura”

07 Ottobre – Ore 18.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala C
Luigia Pantalea Rovito presenta “Vita di Miranda” (bookabook , 2016) Conversa con l’autrice Chiara Marasco
È il 17 novembre del 1907, l’arrivo nel mondo della piccola Miranda è annunciato da una lettera di Cristina al suo fidanzato. Comincia così l’avventura di una bambina fortemente desiderata e molto amata. Intorno a lei ruoteranno personaggi diversi tra loro, alcuni appartenenti all’aristocrazia, altri al popolo. Da ognuno di essi, Miranda saprà distillare gli insegnamenti necessari allo sviluppo della sua personalità, la quale non tarda a rivelarsi determinata e per nulla disposta alla cieca obbedienza richiesta alle signorine del suo rango.
Sezione “una Regione per Leggere”

07 Ottobre – Ore 19.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
Katia Ricciarelli presenta “Da donna a donna, la mia vita melodrammatica” (Piemme, 2015) Conversa con l’autrice Antonella Chiappalone
Nel racconto – che intreccia vicende personali alle avventure delle grandi interpretazioni di Traviata, Tosca, Desdemona, Mimì e molte altre – la cantante parla della sua vita di ieri e di oggi, e si rivolge non solo alle donne, ma a tutte quelle persone che, nella fatica del quotidiano, cercano quella serenità che, come lei stessa scrive, “ti permette di trascorrere le giornate con il ‘sole nel cuore'”.
Sezione “Una Regione per Leggere”

07 Ottobre – Ore 19.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala B
Emanuele Trevi presenta “Il popolo di legno” (Einaudi, 2016). Conversa con l’autore Pierpaolo Vettori, introduce Lionella Morano
Anarchico, ribelle, scorretto, Il popolo di legno ci fa vedere il mondo con gli occhi di un personaggio infimo e irresistibile, che non ha paura di svelare quanto assurda sia la convinzione degli esseri umani di poter migliorare la propria vita. Nella cupa ilarità dei sermoni del Topo, il protagonista, vibra un sentimento dell’esistenza che non lascia spazio alla redenzione. I suoi strampalati monologhi radiofonici trovano un immediato successo di folla. In un sorprendente ribaltamento ironico, il Topo diventa il profeta di una paradossale innocenza collettiva. Con questo romanzo Emanuele Trevi rade al suolo i miti, sempre più svuotati di senso, di ogni forma di progressismo.
Sezione “Una Regione per Leggere”

07 Ottobre – Ore 19.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala C
Proiezione del documentario “Grozny Blues” (2015) di Nicola Bellucci. Conversano con il regista Silvana Costa e Rosanna Gambardella
«Grozny Blues» segue la storia di alcuni abitanti di Grozny, capitale della Cecenia lacerata dalla guerra, dove la vita quotidiana è segnata da repressione politica, costumi restrittivi, islamizzazione forzata e l’incapacità di affrontare criticamente la storia recente. Legando il personale e l’intimo al politico, Nicola Bellucci mostra in modo drammatico e allo stesso tempo molto poetico, cosa significhi vivere in una società divisa, che naviga in una terra di nessuno tra guerra e pace, repressione e libertà, tradizioni arcaiche e modernità.
Sezione “Calabria, Fabbrica di Cultura”

07 Ottobre – Ore 20.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Punto ristoro
“L’uva in tavola” a cura della Pasticceria Cicciò di Vibo Valentia. Interviene Giovanni Caldara
Il vino è considerato il nettare degli Dei, ma è anche la carta d’identità capace di raccontare la storia millenaria di un popolo e della sua terra: della Calabria, con la sua antica vocazione vinicola, di cui i maestri pasticceri Cicciò si fanno oggi interpreti, invitando a un viaggio goloso dove l’uva è la protagonista tanto di dolci che affondano le radici nella tradizione (le pittapie), quanto nelle elaborate e raffinate creme dei dessert contemporanei.
Seguirà degustazione
Sezione “Nutri-Menti”

07 Ottobre – Ore 20.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia
Flashmob – esito laboratoriale tenuto dal regista Paolo Cutuli
Sezione “Calabria, fabbrica di Cultura”

07 Ottobre – Ore 21.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
Peppe Voltarelli presenta il disco “Voltarelli canta Profazio (Squilibri editore, 2016), col quale ha appena vinto la Targa Tenco 2016. Conversa con l’autore Vittorio Pio. Introduce Luigi Maria Lombardi Satriani. Ospite Otello Profazio, vincitore della Targa Tenco alla carriera 2016
La tradizione dei cantastorie, che nell’incontro tra Otello Profazio e Ignazio Buttitta ha avuto uno dei suoi momenti più emblematici, rivive nella voce e nell’interpretazione di Peppe Voltarelli, animando la rappresentazione dolente e stralunata di un meridione eternamente eguale a se stesso. Le grida di un’indignazione civile, impossibile a placarsi nel lamento compassionevole e nell’autocommiserazione pietosa, si levano alte nel dispiegarsi di un’amara ironia, per cantare ancora le ferite sanguinolente della storia, il flagello della mafia, il dramma dell’emigrazione, la desolazione di periferie abbandonate.
Sezione “Carta Canta” concerto

 

SABATO 08 OTTOBRE

08 Ottobre – Ore 9.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
“Notizie dal fronte Giustizia” Con Elio Costa e Armando Veneto. Modera Michele Sirgiovanni Procuratore Capo di Vibo Valentia
Due letture e due visioni di un unico Fronte. Un avvocato ed un ex Procuratore della Repubblica si confrontano sul tema della Giustizia e su come comprendere e vivere la Giustizia nelle azioni e nei gesti quotidiani.
Sezione “Calabria, Fabbrica di Cultura”

08 Ottobre – Ore 9.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala B
“Narrazione e flusso di coscienza della memoria emotiva”. Uno stage curato e diretto da Cristiana Buccarelli sulla Memoria emotiva e narrazione di luoghi d’infanzia, adolescenza e prima giovinezza, con letture di Dario Costa
Nel corso dello stage si affronterà la lettura e l’analisi di brani di autori del novecento in cui è vivo l’elemento della narrazione emotiva e autobiografica fondata sul ricordo, e poi si approderà alla scrittura scrittura libera come flusso o onda di coscienza, attraverso una serie di sollecitazioni che permetteranno di seguire il fluire della nostra memoria più antica e profonda. Raccogliere i propri ricordi dal passato e cristallizzarli in una storia significa dare un’anima a questa narrazione’.
Sezione “Una Regione per Leggere”

08 Ottobre – Ore 10.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
L’Europa e gli immigrati fra diritti fondamentali e politica di accoglienza. Intervengono l’onorevole Domenico Rossi – Sottosegretario di Stato del Ministero della Difesa, il Consigliere della Corte di Cassazione Giuseppe Cricenti, il sindaco di Riace Domenico Lucano, lo scrittore e giornalista Fabio Nicolucci e Antonino Quaranta SOS Rosarno. Modera l’incontro Sergio La Grotteria
In apertura del dibattito la presidente della Fondazione Murmura Maria Folino Murmura consegnerà un riconoscimento all’associazione SOS Rosarno. Le continue ondate di profughi verso i paesi dell’Unione Europea hanno imposto non solo leggi di emergenza, ma anche regole nuove sulla cittadinanza e sui diritti da riconoscere agli stranieri, sia in caso di accoglimento che di espulsione. Né il Trattato né la Carta fondamentale dell’Unione Europea definiscono, però, il diritto di asilo, limitandosi a fare riferimento alla Convenzione di Ginevra del 1951. Al livello internazionale, l’asilo non si configura come un diritto soggettivo dell’individuo a ottenerlo, ma come un potere discrezionale dello Stato, cui spetta decidere, nell’ambito dell’esercizio della propria sovranità, se concederlo. Per quanto riguarda l’Italia, l’art. 10, co. 3, della Costituzione stabilisce che lo straniero, al quale sia impedito nel suo paese l’effettivo esercizio delle libertà democratiche, ha diritto d’asilo nel territorio della Repubblica, secondo le condizioni stabilite dalla legge. Nel diritto internazionale, non esiste una normativa specifica che regoli la condotta degli Stati in materia di asilo. Queste carenze normative sono in parte la causa delle difficoltà di gestione dei profughi che si riversano in Europa: è necessario, allora, configurare il diritto di asilo come un diritto fondamentale, oppure proseguire nell’idea che è lo Stato ad avere il discrezionale potere di concedere rifugio allo straniero perseguitato in patria?”
Sezione “Calabria, Fabbrica di Cultura”

08 Ottobre – Ore 11.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala B
Rossella Gianfagna e Antonella Presutti presentano “Lettera agli studenti sulla politica” (Rubbettino, 2016) Conversano con Carlo Bordone
Che il tema della partecipazione dei giovani alla politica venga continuamente evocato, tra moralismi e leggerezza divertita, è un dato di fatto, ma pensare ad una lettera aperta, con incursioni nel pamphlet, rivolta a loro per discutere sui volti diversi e poliedrici che la politica stessa ha avuto negli anni, questa è scelta originalissima. Un libro scritto con freschezza e passione, una riflessione sui mezzi di comunicazione, su quello che i partiti sono diventati, un’analisi impietosa, ma anche un appassionato invito all’impegno “nella” e “per” la società. Una lettera rivolta ai giovani, che tutti gli adulti dovrebbero leggere.
“Sezione Calabria, Fabbrica di Cultura”

08 Ottobre – Ore 12.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
Siamo soli nell’universo? Lectio Magistralis di Sandra Savaglio. Introduce Gilberto Floriani
Abbiamo sentito parlare tanto delle ultime scoperte fatte nei cieli notturni (e anche diurni). Quella più recente ad aver sconvolto le nostre conoscenza riguarda il fatto che la stella più’ vicina al Sole, Proxima Centauri, ospita un pianeta roccioso simile alla Terra, battezzato Proxima b..
E qui è iniziata un’agitazione globale sulle implicazioni che ha la scoperta per quanto riguarda lo sviluppo della vita su questo pianeta e in generale nell’universo. Quali sono le risposte che cerchiamo, in che direzione dobbiamo muoverci per trovare le risposte e quanto tempo ci vorrà?
Sezione “Calabria, Fabbrica di Cultura”

08 Ottobre – Ore 12.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala B
Giorgio Zanchini presenta ” Leggere, cosa e come. Il giornalismo e l’informazione culturale nell’era della rete” (Donzelli, 2016) Conversa con l’autore Gregorio Corigliano
Leggere, cosa e come è un’espressione che sino a un paio di decenni fa avrebbe stimolato riflessioni circoscrivibili a una tradizione ultrasecolare, centrata sul libro, i giornali e le riviste, la lettura di pagine cartacee. Con la rivoluzione digitale tutto è cambiato, le nostre vite stanno conoscendo una trasformazione profonda: il baricentro della nostra quotidianità sono diventati i dispositivi elettronici e gli schermi, l’accesso all’informazione è diretto, senza barriere né limiti temporali o di luogo. Il libro e il giornale non sono più gli unici architravi su cui poggia la trasmissione delle conoscenze
Sezione “Una Regione per Leggere

08 Ottobre – Ore 12.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala C
“Il collezionismo d’arte in Italia, profili giuridici e strumenti per un collezionismo consapevole” Parteciperanno Rocco Guglielmo, Filippo Bertacchi e Virginia Elisa Montani Tesei. Modera Silvio Colloca
Conversazione sullo “stato dell’arte” del collezionismo in Italia. Ne parlano con Silvio Colloca: Rocco Guglielmo, notaio, collezionista e curatore di mostre; Virginia Montani Tesei, avvocato esperto in diritto dell’arte e dei beni culturali; Filippo Bertacchi, imprenditore e appassionato d’arte, fondatore di Waldstein Art Consulting società di consulenza per gli investimenti nel settore.
Sezione “Calabria, Fabbrica di Cultura”

08 Ottobre – Ore 13.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Punto ristoro
Generi alimentari per panini di Calabria. Con Silvio Greco
Pane nero, bianco, di casa, al forno, a legna, con i semi, con le olive etc. L’offerta della panificazione è sempre più aggressiva, ma in realtà nessuno parla delle farine con le quali viene fatto il pane. Companatico di salame, nduja di Spilinga, provola Silana, sottoli; insaccati veri o fatti con carni improbabili, peperoncino Cinese, pasta di formaggio Olandese e sottolio semilavorati Turchi. Ne parleremo, mangiando quelli veri, con Silvio Greco, docente di sostenibilità all’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo.
Sezione “NutriMenti”

08 Ottobre – Ore 15.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
Appuntamento con Giovanni Muciaccia
Da qualche anno Giovanni Muciaccia, storico conduttore di Art Attack, ha deciso di portare in giro un originale spettacolo/laboratorio ispirato proprio al noto programma televisivo. Durante le fasi di questo show, Giovanni realizza alcune divertenti creazioni coinvolgendo tutti i partecipanti nel metterle in pratica insieme a lui, cioè riproducendole con la tecnica del passo dopo passo, proprio come nella trasmissione tv, servendosi di semplici ed economici materiali di facile reperimento (fogli, colori, pennarelli e posate di plastica che i bambini porteranno da casa).
Sezione “Una Regione per Leggere”

08 Ottobre – Ore 16.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
Chiara Gamberale presenta “Adesso (Feltrinelli,2016). Conversa con l’autrice Enrico Santori
È molto più che un romanzo d’amore, questo: è un romanzo sorprendente sull’amore. Che è una disdetta, una benedizione, un inganno. Ma è l’unica possibilità che abbiamo di orientarci fra paura e desiderio. Esiste un momento nella vita di ognuno di noi dopo il quale niente sarà più come prima: quel momento è adesso. Arriva quando ci innamoriamo, come si innamorano Lidia e Pietro. Sempre in cerca di emozioni forti lei, introverso e prigioniero del passato lui: si incontrano. Rinunciando a ogni certezza, si fermano, anche se affidarsi alla vita ha già tradito entrambi, ma chissà, forse proprio per questo, finalmente, adesso…
Sezione “Una Regione per Leggere”

08 ottobre – Ore 16.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala B
Alfredo Altomonte presenta “Attacchi di Panico e ricerca di senso. Integrazione tra la teoria cognitivo-comportamentale e la logoterapia“ (Libreria universitaria edizioni) Conversa con l’autore Caterina Simoncini

Il disturbo di panico è oggi una patologia molto diffusa soprattutto nella civiltà occidentale, caratterizzata da ritmi di vita frenetici, stress, competitività e, sempre più spesso, da grande solitudine. Lo studio svolto mostra che attualmente un metodo funzionale per fronteggiarlo è costituito da una prospettiva integrata di psicoterapia cognitivo-comportamentale e logoterapia. Causato da scarsa autoefficacia da parte del soggetto e da una mancata ricerca di senso, il disturbo di panico, se affrontato grazie all’aiuto di queste due discipline, può quindi cessare di essere qualcosa di esclusivamente negativo, che spesso compromette in maniera radicale la qualità della vita di chi ne è affetto, e diventare un’occasione di riscatto e ritorno alla vita.
Sezione “Calabria, Fabbrica di Cultura”

08 ottobre – Ore 16.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala C
Francesco Maria Caligiuri presenta “D’IO” (Ferrari Editore, 2016) Conversa con l’autore Federica Gentile
Il romanzo di Francesco Maria Caligiuri ha una doppia indicazione già dal titolo. È non solo un romanzo ma anche un excursus orientato a rompere il confine accademico tra letteratura e filosofia, attraverso riflessioni esistenziali e vuoti-domande che attendono il pieno-risposte.
Sezione “Calabria, Fabbrica di Cultura”

08 Ottobre – Ore 17.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia –Sala A
Serena Uccello presenta “Generazione Rosarno” (Melampo, 2015). Conversa con Domenico Vestito
Si può nascere in una famiglia di ‘ndrangheta eppure scegliere una strada alternativa e rigettare la violenza? Si può amare un padre in carcere e riuscire lo stesso a prenderne le distanze, immaginando per sé un destino diverso, di libertà e di rispetto vero? Sì, raccontano le emozionanti pagine di “Generazione Rosarno”, viaggio di speranza e meraviglia in quella parte di Calabria che i clan più potenti considerano da sempre loro regno incontrastato.
Sezione “Calabria, Fabbrica di Cultura”

08 Ottobre – Ore 17.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala B
Giuseppe Borello presenta “La seconda vita di Majorana” (Chiarelettere, 2016). Conversa con l’autore Corrado Landolina
“Chi ha visto Majorana?” A rispondere ci hanno provato in tanti. Film e indagini giornalistiche si sono susseguiti nel tempo ma la verità su Ettore Majorana (Catania 1906-?), geniale fisico italiano, non è mai venuta fuori: tante ipotesi, le più svariate, dal suicidio alla fuga in altri paesi, al ritiro in un convento. Questo libro ci offre una nuova verità. Gli autori si sono mossi sulle tracce del ricercatore, hanno viaggiato in Sud America, incontrato i figli e i nipoti degli ultimi testimoni che hanno visto Majorana ancora in vita dopo la fuga, e hanno finalmente ricostruito i misteri di una scomparsa legata a molti e inquietanti motivi.
Sezione “Una Regione per Leggere”

08 Ottobre – Ore 17.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala C
Antonio Ludovico presenta “Protagonisti imperfetti. Trentuno storie rock” (Altro Mondo editore, 2015). Conversa con l’autore Alessandro Besselva Averame
Protagonisti Imperfetti è un libro rock, è un affresco dolce amaro di storie che hanno come protagonisti molti “eroi” di secondo piano che popolano lo sfaccettato universo della musica rock. Sono racconti che scivolano via, per appassionati, ma anche per chi, per la prima volta, decide di immergersi in questo caleidoscopico mondo
Sezione “Carta Canta”

08 Ottobre – Ore 18.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
Ninni Bruschetta presenta “Manuale di sopravvivenza dell’attore non protagonista” (Fazi, 2016) Conversa con l’autore Paolo Cutuli
Con disincantata e tagliente sincerità, l’artista messinese racconta le sue esperienze teatrali, televisive e cinematografiche mettendo a nudo la realtà del dietro le quinte e svelando i retroscena di quell’ambiente che vorrebbe farsi rappresentazione della vita vera. Il non protagonista viene così presentato come il professionista in grado di apprezzare il lavoro che fa, senza il peso di un ruolo a gravargli sulle spalle per tutta la carriera, l’uomo che torna se stesso a fine giornata, orgoglioso dei propri successi, ma senza essere troppo distratto dalla fama.
Sezione “Una Regione per Leggere”

08 Ottobre – Ore 18.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala B
Giulietto Chiesa presenta “Putinfobia” (Piemme, 2016) Conversa con l’autore Nando Mainardi
Ormai è chiaro: la crisi in cui l’Occidente si sta dibattendo non assomiglia a nulla di conosciuto. È una crisi di valori, di democrazia, economica, finanziaria, ambientale, politica senza precedenti. Tutti i riferimenti stanno crollando, la leadership USA non è più invincibile, e anzi mostra la guardia. E quando il potere si sente debole, cerca un nemico da additare. La Russia e il suo uomo forte Vladimir Putin, come è accaduto in passato, sono il nuovo “nemico numero 1″. Rispolverando gli slogan della Guerra Fredda, sono tornati a essere l’Impero del Male e Putin è un mostro da dare in pasto alle masse, opportunamente dipinto come tiranno psicopatico, responsabile di stragi o cinico tessitore di trame imperialiste. Ma è davvero così, o la “Putinfobia” spacciata da molti media è solo un grande specchio su cui l’Occidente riflette le proprie mancanze e i propri guai?
Sezione “Una Regione per Leggere”

08 Ottobre – Ore 18.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala C
Massimo Garritano presenta “Present”, Emilio Sorridente presenta “From The Shell”. I due autori conversano con Gianluca Veltri
Due talenti calabresi presentano i loro nuovi lavori e la loro concezione della musica. Massimo Garritano dopo trascorsi di conservatorio, jazz e pop, ha da poco dato alle stampe l’album solista “Present”, otto brani per chitarra acustica che abbattono steccati di genere, nei quali il musicista mette insieme alta ispirazione e estrema libertà compositiva.
Emilio Sorridente alias Jack Vee, ha licenziato di recente “From the Shell”, disco anch’esso in gran parte strumentale, stampato in vinile a riprova di un’attenzione analogica e vintage. Il bluesman di Gioia Tauro definisce il nuovo lavoro, di stampo floydiano, “una collezione di casualità”.
I due musicisti stanno portando in giro per l’Italia le loro nuove composizioni con ottimi riscontri: al Festival di Tropea alterneranno performance dal vivo e chiacchiere con il critico e giornalista Gianluca Veltri.
Sezione “Carta Canta”

08 Ottobre – Ore 19.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A
Barbara De Rossi presenta “Bibbi esci dall’acqua. Una donna, tante donne, la forza di lottare per amore” (Rizzoli, 2015) Conversa con l’autrice Barbara Tomasino
Barbara De Rossi apre il suo cuore ai ricordi trovando la delicatezza per parlare di sé e di tutte le donne che vogliono essere forti senza perdere la dolcezza, sicure senza nascondere le fragilità, e che vogliono continuare a credere in se stesse. L’infanzia a Rimini e l’esordio quasi casuale al cinema a soli sedici anni, con il padre che le accorda il permesso solo quando Marcello Mastroianni chiama personalmente a casa; il trasferimento a Roma segnato dalla precoce perdita dell’amatissima madre; un primo matrimonio andato male, un secondo intenso e travolgente, finito anch’esso, ma dal quale ha avuto in dono la figlia Martina. Fino ad arrivare a un amore sbagliato, quando un grande sogno si rivela solo un grande errore e la favola si trasforma in un incubo.
Sezione “Una Regione per Leggere”

8 Ottobre – Ore 22.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia
Festa di chiusura.
Degustazione dei gelati di Pizzo offerti dalla Gelateria Enrico
Il TF Leggere & Scrivere darà l’arrivederci all’edizione 2017 con un party finale che si terrà nell’atrio di Palazzo Gagliardi.
D.J. set a cura di Barbara Tomasino

 

scarica il programma