La stella della terza giornata del Festival Leggere&Scrivere è senza dubbio Morgan. Il popolare cantante si racconta al pubblico di Vibo Valentia con l’incontro dal titolo “Fuori dal tempo- La storia e le canzoni di un protagonista del pop italiano: appuntamento a palazzo Gagliardi, sala A, ore 21.MORGAN-e1457522324227

Le porte di palazzo Gagliardi si aprono di consueto alle ore 9: in sala A, Carmine Abate presenta il libro Il banchetto di nozze e altri sapori (Mondadori, 2016). Ancora in Sala A, questa volta alle ore 10, Domenico Nunnari presenta La Calabria spiegata agli italiani. Il male, la bellezza e l’orgoglio della nostra Grecia (Rubbettino, 2017)

Trasferiamoci all’auditorium Spirito Santo, dove alle ore 11 il critico letterario Giulio Ferroni terrà la lectio magistralis dal titolo “Pirandello siciliano, italiano, europeo”.

Da segnalare nel pomeriggio, palazzo Gagliardi, ore 16, sala A, la presentazione del libro Quel che resta. L’Italia dei paesi tra abbandoni e ritorni (Donzelli, 2017) dell’antropologo Vito Teti, dedicato allo spopolamento di molti territori.

Sempre alle ore 16, ma in sala B, Brunello Montagnese presenta La forma esatta delle stelle (Besa, 2017)

Ius soli: un tema che divide. Se ne parlerà con il giudice Giuseppe Cricenti, Alfio Mastropaolo dell’università di Torino e la giornalista Flavia Perina, ospiti dell’incontro “Ius soli e ius sanguinis” (ore 17, sala A).

Alle 17, in sala B, Marina Valensise presenta La cultura è come la marmellata. Promuovere il patrimonio italiano con le imprese (Marsilio, 2017) Conversano con l’autrice Gilberto Floriani e Florindo Rubbettino. Alle 17, sala C, Filippo Maria Battaglia presenta Ho molti amici gay. La crociata omofoba della politica italiana (Bollati Boringhieri, 2017)

Dal Festival di Sanremo al Festival Leggere&Scrivere: il direttore d’orchestra Beppe Vessicchio è ospite in qualità di scrittore, con il libro La musica fa crescere i pomodori. Il suono le piante e Mozart: la mia vita in ascolto dell’armonia naturale (Rizzoli, 2017): appuntamento in sala A, alle ore 18.30

Da ricordare ancora, gli incontri con Cataldo Perri che presenta Malura  (Rubbettino, 2017) (ore 18, sala B); Antonio Fanelli con Contro canto. Le culture della protesta dal canto sociale al rap (Donzelli, 2017) (ore 18, sala C); con Davide Mosca e il suo Le notti nere di Praga (Mondadori, 2017) (ore 19, sala B).

 

Scopri tutti appuntamenti del giorno su www.tropeafestival.it/il-programma