palazzo gagliardi foto

Il Tropea Festival Leggere & Scrivere si svolge presso Palazzo Gagliardi, nel centro storico di Vibo Valentia. Voluto come sede di rappresentanza per esaltare lo storico carattere di ospitalità della famiglia Gagliardi, la struttura venne costruita seguendo il progetto del celebre architetto ed ingegnere militare Giovan Battista Vinci. Alla fine del XVIII secolo, sull’area occupata precedentemente dalla Chiesa dei SS Marco e Luca, sorgeva il primo palazzo Gagliardi, di dimensioni ridotte e che vantava pregevoli pitture del Paparo e del Pagano. Nel 1860 vi soggiornò Giuseppe Garibaldi, come è ricordato da una lapide sull’attuale facciata. In quella occasione, infatti, Vibo visse un momento delicatissimo: le truppe borboniche si predisponevano ad allontanarsi dalla città mentre si annunciava l’arrivo dei Mille. Enrico Gagliardi svolse le funzioni di “Sotto governatore” ed impedì, con le misure adottate, di uscire da una situazione incontrollata che poteva tradursi in uno scontro cruento.

L’edificio venne demolito nel XIX secolo al fine di modificarne l’ampiezza. Il palazzo entrò nella disponibilità del comune dopo la scelta dell’ultimo erede, Enrico, grande numismatico ed archeologo allievo di Paolo Orsi, di donarlo, nel lontano 1953, all’Associazione Nazionale per gli interessi del Mezzogiorno d’Italia ANIMI. L’idea consisteva nell’apertura di una scuola professionale di Agraria ma, vista l’assenza di quest’ultima, la splendida struttura ospitò il Museo Archeologico dal 1960 fino al 1995 (oggi allestito presso il Castello Normanno Svevo).  Numerosi eventi di natura culturale vengono svolti nelle ampie sale che garantiscono un  fascino ed un’atmosfera suggestiva. Anche in questa occasione, con il Tropea Festival, si intenderà rendere omaggio alla storia di un edificio e di una città, capace di aprirsi e di farsi conoscere anche oltre  i confini regionali.